Il Centro Nexa su Internet & Società annuncia la comunità Nexa 2021-2022

English Version


Torino, 29 novembre 2021

Alla vigilia della 13° conferenza annuale Nexa, che si terrà domani al Politecnico nel giorno del 15° anniversario della costituzione formale del Centro, il Centro Nexa su Internet & Società del Politecnico di Torino (DAUIN) annuncia oggi la composizione della sua comunità per l'anno accademico 2021-2022.

Quest'anno i nuovi membri sono: due Faculty Fellows, Giovanni Leghissa, professore associato presso il Dipartimento di Filosofia e Scienze dell’educazione dell’Università di Torino, e Don Luca Peyron, presbitero della Diocesi di Torino, laureato in Giurisprudenza e licenziato in Teologia Pastorale; due Fellows, Giuseppe Futia, Senior Data Scientist presso GraphAware Srl e alumnus del Centro Nexa, e Francesco Ruggiero, insegnante, scrittore e alumnus del Centro Nexa.


I nuovi membri

Giovanni LeghissaGiovanni Leghissa - Faculty Fellow
Giovanni Leghissa (Trieste, 1964) è Professore Associato presso il Dipartimento di Filosofia e Scienze dell’educazione dell’Università di Torino. È redattore di “aut aut”, e direttore della rivista online di filosofia “Philosophy Kitchen”. Ha insegnato filosofia presso le Università di Vienna, Trieste, e presso la Hochschule für Gestaltung di Karlsruhe. Tra le sue pubblicazioni: Per la critica della ragione europea. Riflessioni sulla spiritualità illuminista (Mimesis, Milano 2019); (con G. Becchio) The Origins of Neoliberalism (Routledge, London 2016); Postumani per scelta. Verso un’ecosofia dei collettivi (Mimesis, Milano 2015); Neoliberalismo. Un’introduzione critica (Mimesis, Milano 2012); Incorporare l’antico. Filologia classica e invenzione della modernità (Mimesis, Milano 2007). Ha curato, con Enrico Manera, il volume Filosofie del mito nel Novecento (Carocci, Roma 2015). Le sue indagini hanno come punti focali: fenomenologia, psicoanalisi, epistemologia dell’economia, epistemologia delle scienze umane (con particolare riferimento all’antropologia, alla storia delle religioni, alla filologia classica e alla filologia biblica), rapporto tra religione e modernità, filosofia del post-umano, filosofia della tecnica, pensiero ebraico contemporaneo, filosofia interculturale, Postcolonial e Gender Studies.


Don Luca PeyronDon Luca Peyron - Faculty Fellow
Luca Peyron è giurista e teologo. Dirige la Pastorale Universitaria Regionale ed ha fondato e coordina il servizio per l’Apostolato Digitale, uno dei primi servizi a livello globale della Chiesa cattolica che si occupa del rapporto tra digitale e fede. Docente di Teologia presso l’Università Cattolica e presso l’Istituto Universitario Salesiano di Torino, tiene un laboratorio di spiritualità delle tecnologie emergenti presso l’Università degli Studi di Torino. Il suo campo di studio e pastorale è in particolare quello del rapporto tra digitale, fede e società. Collabora regolarmente con diverse riviste e portali, da ultimo ha pubblicato “Incarnazione Digitale” (Elledici, 2019).


Giuseppe FutiaGiuseppe Futia - Fellow
Giuseppe Futia è attualmente Senior Data Scientist presso GraphAware Srl. La sua attività di ricerca e sviluppo copre diversi argomenti, tra cui l'apprendimento di rappresentazioni grafiche, l'elaborazione del linguaggio naturale e i sistemi di raccomandazione. Ha conseguito un dottorato in Ingegneria Informatica presso il Politecnico di Torino (Italia) con la supervisione del Prof. Juan Carlos De Martin. Per diversi anni è stato l'assistente del Prof. De Martin nel corso di Rivoluzione Digitale al Politecnico di Torino. Prima di entrare in GraphAware, è stato Full Stack Developer presso Synapta Srl. Nella sua carriera professionale, Giuseppe è stato anche Communication Manager e Research Fellow del Nexa Center for Internet & Society e giornalista freelance per il quotidiano La Stampa.


Francesco RuggieroFrancesco Ruggiero - Fellow
Francesco Ruggiero (1977) è fondatore del gruppo letterario sparajurij e redattore del periodico «Atti Impuri». Si occupa di letteratura italiana contemporanea. È autore di reportage letterari per la rivista “Il Reportage” e del libro Viaggiatori nel freddo. Come sopravvivere all’inverno russo con la letteratura, edito da Exòrma nel 2015. È stato responsabile della comunicazione del Centro Nexa dal 2016 al 2019.




A onorare l'ethos del “fare rete” fondamentale per un centro di ricerca come Nexa (parola che oltretutto significa “le cose connesse”), contribuiscono a Nexa anche quattro Faculty Associates.
Come per gli anni precedenti i Faculty Associates collaboreranno attivamente con la comunità Nexa tramite diversi canali di interazione.

Queste relazioni, così come il coinvolgimento di ex collaboratori, partner, studenti, stagisti, ed altri colleghi sono fondamentali per il lavoro e l'identità del Centro Nexa, nonché per aumentare le sue capacità e le sue competenze. Il Centro Nexa è orgoglioso e grato ai membri della comunità che manterranno le proprie affiliazioni presso il Centro per l'anno a venire.

Ritornano come Faculty Fellows

Antonio Casilli, Alessandro Cogo, Enrico Donaggio, Massimo Durante, Marco Torchiano.

Ritornano come Fellows

Davide Allavena, Mauro Alovisio, Claudio Artusio, Eleonora Bassi, Lorenzo Benussi, Enrico Bertacchini, Carlo Blengino, Nicola Bottero, Lorenzo Canova, Fabio Chiusi, Marco Ciurcina, Deborah De Angelis, Giulio De Petra, Arturo Filastò, Giovanni B. Gallus, Raimondo Iemma, Guido Noto La Diega, Antonio Langiu, Stefano Leucci, Alessio Melandri, Lara Merla, Federico Morando, Fabio Nascimbeni, Monica A. Senor, Massimo Travostino, Giuseppe Vaciago.

Ritornano come Faculty Associates

Simone Arcagni, Giancarlo Frosio, Daniele Trinchero, Giorgio Ventre.

Contribuisce a formare la comunità Nexa anche il Comitato dei Garanti, che nel luglio scorso ha prematuramente perso il collega e amico Philippe Aigrain (qui un suo ricordo).